universita cattolica del sacro cuore
12-04-2017 10:00:0012-04-2017 10:00:00 Europe/Rome 12 aprile 2017 - Le nuove strategie europee di tutela del clienteMiFID II, IDD e Regolamento Privacy(Audit, Compliance & Legal) DESCRIZIONE MiFID II introduce un insieme di previsioni tese ad indurre negli intermediari assetti organizzativi e regole di comportamento relativi alla creazione, offerta e distribuzione dei prodotti finanziari noti sotto il nome di Product Governance, che andranno ad aggiungersi agli obblighi esistenti in materia di informativa al cliente, adeguatezza e appropriatezza, identificazione e gestione di conflitti di interesse e degli incentivi. Il regolamento in tema di Privacy è volto poi ad armonizzare la frammentata normativa europea, soprattutto alla luce dei nuovi strumenti e delle nuove tecnologie utilizzati per la raccolta e l’elaborazione di dati come big data e analytics. Quali sono le evoluzioni di questo quadro normativo? Quali gli impatti sui modelli organizzativi e di governance? Il workshop ha l’obiettivo di rispondere a queste domande individuando anche, ove possibile, alcune best practice di attuazione sia per il mondo bancario sia per quello assicurativo, delineando eventuali differenze e peculiarità.Destinatari: L’incontro è rivolto principalmente alle Direzioni Generali, Audit e Compliance e alle funzioni Risk Management, Organizzazione e Sistemi Informativi.  Sala Pio XI , Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano - Largo Gemelli 1

12 aprile 2017 - Le nuove strategie europee di tutela del cliente

MiFID II, IDD e Regolamento Privacy

Area tematica: Audit, Compliance & Legal
Data/ora: 12/04/2017 - 10:00
Location: Sala Pio XI , Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano - Largo Gemelli 1

L’ordinamento comunitario sta cambiando in modo radicale le modalità di tutela del cliente tramite la revisione della normativa MiFID e l’introduzione del regolamento europeo sulla Privacy.

Video

DESCRIZIONE

MiFID II introduce un insieme di previsioni tese ad indurre negli intermediari assetti organizzativi e regole di comportamento relativi alla creazione, offerta e distribuzione dei prodotti finanziari noti sotto il nome di Product Governance, che andranno ad aggiungersi agli obblighi esistenti in materia di informativa al cliente, adeguatezza e appropriatezza, identificazione e gestione di conflitti di interesse e degli incentivi. Il regolamento in tema di Privacy è volto poi ad armonizzare la frammentata normativa europea, soprattutto alla luce dei nuovi strumenti e delle nuove tecnologie utilizzati per la raccolta e l’elaborazione di dati come big data e analytics. Quali sono le evoluzioni di questo quadro normativo? Quali gli impatti sui modelli organizzativi e di governance? Il workshop ha l’obiettivo di rispondere a queste domande individuando anche, ove possibile, alcune best practice di attuazione sia per il mondo bancario sia per quello assicurativo, delineando eventuali differenze e peculiarità.

Destinatari: L’incontro è rivolto principalmente alle Direzioni Generali, Audit e Compliance e alle funzioni Risk Management, Organizzazione e Sistemi Informativi. 

DOCUMENTI CORRELATI

Product Governance: il punto di vista dell'IVASS
di Elena Bellizzi - Serena Marzucchi
Documento riservatovisualizzadownload
Programma della giornata
di CeTIF
Scarica il documentovisualizzadownload
Dalla trasparenza alla product governance: nuovi paradigmi di tutela del cliente
di Antonella Sciarrone Alibrandi - Università Cattolica di Milano
Documento riservatovisualizzadownload
Product governance - Il punto di vista ESMA
di Salvatore Gnoni - ESMA
Documento riservatovisualizzadownload
I principali obblighi introdotti dalla MIFID II ed il nuovo regime europea di data protection: problemi pratici e possibili opportunità
di Carlo Appetiti - UniCredit
Documento riservatovisualizzadownload
La tutela del cliente atraverso la Product Governance.L'esperienza di Intesa Sanpaolo
di Piero Boccassino - Intesa Sanpaolo
Documento riservatovisualizzadownload
P.O.G. for retail banking products
di Angelo Lo Giudice - Gruppo BPM
Documento riservatovisualizzadownload
IDD: prove tecniche di implementazione
di Marica Piccioli - Zurich Italia
Documento riservatovisualizzadownload
Distribution Directive (IDD) - Un'opportunità di evoluzione del modello di business
di Mauro Rocchi - Società Cattolica di Assicurazione
Documento riservatovisualizzadownload

Le iscrizioni sono chiuse